Archivio dell'autore: admin

Investire negli immobili: trovare l’occasione giusta in una città universitaria

Consigli per selezionare l’appartamento giusto da affittare agli studenti.

 

In questo periodo dell’anno, chiunque viva in una città universitaria, si accorge dei segnali dell’inizio dell’anno accademico.  Tra questi, il ritorno della popolazione studentesca, l’arrivo delle matricole fuorisede e il proliferare di offerte di appartamenti e stanze in affitto.

In città sede di università di antica tradizione, specie se di piccole medie dimensioni, questo fenomeno è ancora più evidente. Capita spesso che le residenze universitarie non siano sufficienti  ad accogliere gli studenti e che i nuovi abitanti della città si debbano  rivolgere al mercato privato.

D’altro canto, la discesa dei prezzi degli immobili che si è verificata negli ultimi anni e l’aumentata offerta di appartamenti consentono di scovare delle vere occasioni sul mercato. Aggiungiamo che i bassi rendimenti offerti dai classici investimenti bancari, spingono a cercare investimenti alternativi in grado di assicurare una buona redditività.

Può essere interessante, quindi, studiare questo specifico segmento di mercato in modo da effettuare un investimento immobiliare mirato.

Una volta comprese quali siano le caratteristiche delle abitazioni ricercate dalla specifica tipologia di locatari individuata,  e selezionata una rosa di opzioni, potremo procedere con la scelta dell’immobile adatto.  Nella ricerca di un immobile da destinare alla locazione, dobbiamo tenere conto, non solo del canone di locazione al quale proporlo in affitto, ma anche dei costi di acquisto e delle imposte dovute, sia per l’acquisto che per la proprietà.

Le visure catastali consentono di verificare proprietà, numero dei vani, superficie e rendita catastale di ciascun immobile individuato. Ciò permette una migliore comparazione, sia in termini di costi che di opportunità di investimento.  Ricordiamo che le visure catastali, oggi, sono facilmente richiedibili on line anche direttamente da casa, attraverso il proprio computer.

E’ fondamentale individuare il target a cui ci si rivolgerà per proporre il nostro immobile in affitto.

Ci rivolgiamo a studenti fuori sede? I nostri locatari ideali sono, invece, docenti, ricercatori, professori a contratto oppure studenti di età più matura iscritti a master o corsi di specializzazione? E’ chiaro che l’appartamento avrà caratteristiche diverse a seconda della tipologia di clientela.

Sottolineiamo che in caso di locazione per studenti universitari è possibile ricorrere a contratti transitori ad hoc, più ridotti di durata rispetto ad altre forme di contratto.  La normativa che disciplina questo tipo di locazione prevede, comunque, una serie di requisiti che devono essere soddisfatti, oltre alla redazione del contratto in una forma specifica.

In ogni caso, un appartamento sito in una zona centrale della città, vicino agli istituti universitari e a breve distanza dalla fermata dei mezzi pubblici presenterà un vantaggio competitivo rispetto ad altri immobili più decentrati. A fronte di un investimento iniziale presumibilmente più alto, il ritorno sarà maggiore in termini di canone di locazione e minor rischio di immobile sfitto.

Nonostante oggi il mercato immobiliare sia ancora in una fase interlocutoria, esistono dei segmenti di mercato che permettono di trarre rendimenti interessanti e con continuità. Ad ogni modo, occorre sempre tenere che il ritorno sarà a lungo termine. Conoscere le caratteristiche della zona nella quale si valuta di effettuare un investimento è fondamentale, così è importante essere reattivi nel riposizionarsi nel momento in cui il contesto dovesse cambiare.








Lingua italiana: ecco le 5 cose da fare per impararla al meglio

L’Italiano è una lingua che sta conquistando una grande risonanza in varie parti del mondo. Aumenta infatti il numero di persone e studenti (universitari e non) che decidono di imparare l’Italiano per ragioni lavorative, sociali o semplicemente culturali. Le tradizioni secolari del nostro paese, che variano dalla storia, all’arte, alla musica, al cinema, al teatro, alla letteratura attirano un vastissimo gruppo di persone che esprimono la volontà di conoscere la nostra meravigliosa storia.

Ma quali sono le 5 cose da fare per poter imparare la lingua italiana nel nostro Paese?

Punto 1: è bene scegliere una città dove fermarsi per studiare. Chiaramente, una decisione del genere non risulta facile, in quanto il Bel Paese è ricco di città d’arte, comuni e località caratteristiche che danno modo agli stranieri di avvicinarsi in toto al nostro patrimonio. Infatti, la scelta non deve necessariamente ricadere su un capoluogo, ma anche su tutti quei paesini dalle altrettante innumerevoli attrazioni. Ovviamente, una grande città, come Roma o Milano, può offrire ancor più vantaggi nell’approccio all’italiano inteso come lingua, cittadino e patrimonio.

La seconda tra le cinque cose da poter fare per imparare al meglio la lingua italiana è l’iscrizione a una scuola di lingua. L’Italia offre numerose scuole di italiano per stranieri e se l’individuare un buon percorso didattico risulta complesso, l’interessato potrà riflettere su quegli elementi che non devono assolutamente mancare all’interno di un edificio, quali la possibilità di scegliere un corso in base al proprio livello di partenza, l’opzione di lezioni individuali o collettivi e, last but not least, l’organizzazione di seminari dedicati alla cultura italiana.

Un terzo elemento indispensabile all’acquisizione dell’Italiano è un adeguato approccio culturale. Colui che decide di studiare la nostra lingua non dovrà solo dedicarsi alle regole grammaticali, ma anche a tutto ciò che il posto dove risiede è capace di offrire. Tour cittadini ed eno-gastronomici, la visita di mostre, chiese ed edifici importanti sono solo alcune delle tante attività che lo studente straniero può praticare, per entrare nel vivo del nostro lessico e della nostra storia.

La quarta tappa fondamentale per un approccio efficace alla lingua italiana risiede nel socializzare con persone italiane. Non sarà facile all’inizio, ma con qualche sforzo e con un po’ di coraggio il diretto interessato sarà più facilitato ad imparare l’italiano, perché avrà accanto persone che si rivolgeranno a lui nella loro lingua e potrà così apprenderla sia sul piano lessicale, grammaticale, ma anche quello su storico e culturale. Per imparare la lingua italiana, infatti, cosa c’è di meglio che entrare in contatto con il popolo italiano?

Infine, la quinta tra le cose da poter fare per poter imparare la lingua italiana è vedere film in lingua originale. Come per le altre lingue, la visione di un film senza il doppiaggio aiuta lo studente ad entrare maggiormente nel vivo del linguaggio italiano, catturandone la pronuncia, i termini più ricercati che magari a scuola non sono stati ancora affrontati, i modi di dire, i luoghi comuni e molto altro ancora. Il vantaggio della visione di un film in italiano, rispetto alla lettura di un libro, risiede proprio nella possibilità di osservare la mimica facciale ed ascoltare il suono delle parole apprendendone l’uso appropriato.

Uomini e donne, news e anticipazioni

Uomini e donne è un famoso dating show targato Canale 5 condotto e ideato da Maria De Filippi, vera e propria mattatrice della fascia pomeridiana in tv, grazie ad un meccanismo che fa leva sui sogni e i desideri dell’opinione pubblica in materia di relazioni e corteggiamento. Ecco allora che siamo di fronte a due tronisti (uomo e donna) che hanno il compito di scegliere l’amore della loro vita tra i corteggiatori e le corteggiatrici presenti in studio che hanno scritto alla redazione per poter avere l’opportunità di conoscere i protagonisti del programma.

Uomini e Donne Oggi: Tanti sono i nomi di coloro che devono tutto a questo programma visto e considerato che da qui è partita la loro carriera nello show business, come per esempio per Tina Cipollari, il cui atteggiamento e abbigliamento da vamp, l’è servito per essere scelta come presenza fissa all’interno del programma, inaugurando la stagione degli opinionisti con il suo modo sincero e popolare di esprimere opinioni al vetriolo. Ma anche altri personaggi già noti divennero tronisti come Giorgio Mastrota e altri ancora riuscirono a conquistare la loro popolarità come Maurizio Zamboni , Daniele InterranteKarim CapuanoMilton MoralesAlessia Fabiani e Max Bertolani. Particolarmente curiosa fu la novità introdotta dalla redazione a partire dal 2010 con il cosiddetto Trono Over in cui i partecipanti alla trasmissione erano uomini e donne con un’età che va dai quarant’anni in su.

In questo trono non ci sarà un singolo tronista come quello classico, ma due gruppi di uomini e donne che cercano un nuovo amore e che possono scegliere di conoscere tra i vari partecipanti la persona con cui sentono una maggiore intimità e affinità. Tale formula ha riscosso molto successo perché ha riabilitato la possibilità per persone over quaranta di rifarsi una vita magari dopo un matrimonio andato male o semplicemente dopo la perdita improvvisa di un partner.

Fonte: https://anticipazioni.org/

 

Come smettere di giocar soldi

La dipendenza dal gioco d’azzardo e’ una delle più letali dipendenze esistenti. E’ stata per anni sottovalutata eppure e’ in grado di mandare al lastrico una famiglia in men che non si dica. La smania di potenza che dona il denaro fa più male di qualsiasi sigaretta. Chi e’ incappato in questa dipendenza faticosamente e’ riuscito a liberarsene e deve sempre tenersi molto lontano dalle cosiddette “macchinette”. Comincia tutto come un gioco… “Punto un euro…” e da quell’euro si buttano via milioni e milioni di euro.

 

Le cause di questa dipendenza sono molto più profonde di quanto si creda e necessitano di un approfondimento psicologico.

 

Una terapia psicologica, affiancata da una terapia cognitivo-comportamentale, può essere la soluzione. Nei casi più gravi, può essere necessario il ricorso ad un centro di recupero.

 

Purtroppo, chi gioca d’azzardo non si rende conto delle conseguenze di quello che per lui e’ realmente un gioco. I soldi diventano solo un mezzo per affermare la sua supremazia e per colmare il suo vuoto affettivo con la voglia di rivalsa e la ricerca di una vincita.

 

Quando si ha una famiglia ed il “vizio” viene scoperto si entra anche nel terribile circuito delle bugie che rischiano di rovinare anche i rapporti interpersonali.

 

Non bisogna minimamente sottovalutare le dipendenze perché’ possono distruggere l’anima ed i rapporti di chi ne e’ schiavo!
Fonte: http://pronosticiseriea.org/