Archivio della categoria: Eventi

Consigli per la vostra festa di laurea a Roma

Se vi state preparando per la vostra laurea, dopo anni di studio è giusto e di diritto festeggiare questo grande evento. È giusto potersi divertire dopo essersi liberati finalmente dalla “scuola” e addentrarsi così nel mondo del lavoro e quale modo migliore di una festa con i propri amici e parenti? Ci sono molte possibilità e oggi ne vedremo alcune. Sia che siate persone più riservate e tranquille, oppure un po’ più su di giri troverete la soluzione migliore.

 

Per la vostra festa di laurea Roma potrete contattare un’agenzia che si occupa in modo specifico in questo campo, in modo che voi non dovrete organizzare ogni sorta di preparativo, ma ci penserà il preparatissimo staff dell’agenzia.

Il locale

I locali migliori dove festeggiare? Beh a Roma non c’è che l’imbarazzo della scelta, troviamo locali di tutti i tipi: per la vostra festa potrete scegliere tra un semplice aperitivo oppure una cena. Basta cercare il locale che più fa per voi, potrete trovare quello adatto ai vostri gusti e quello che più preferite.

Proprio per questo tipo di eventi troverete pacchetti fatti apposta per soddisfare le vostre necessità: possono comprendere l’aperitivo con la scelta dei tavoli, in alcune location è possibile scegliere anche i divani riservati. Se preferite una cena e quindi una cosa più tranquilla c’è veramente un’ampia scelta, dai ristoranti più chic a ristoranti più alla mano dove potrete scegliere cucine di tutti i generi.

Se non volete badare a spese e fare una festa di laurea indimenticabile come merita ci sono diverse alternative che potrete valutare: perché non affittare una villa? O perché non organizzare in una discoteca?
Una festa che si rispetti ha bisogno di una particolare cura dei dettagli come ad esempio: la scelta della location, della musica, del buffet, dell’animazione e di molto altro ancora.

Insomma ce ne sono per tutti i gusti basta solo informarsi e sapere da chi farsi guidare per organizzare quel giorno tanto atteso.

Se invece siete amici o parenti, perché non organizzare una festa di laurea a sorpresa? Basta conoscere i gusti del festeggiato e organizzargli una festa veramente indimenticabile dedicata al momento che tutti gli universitari desiderano: la laurea.

Federazione delle Università del Friuli: il Ministro Profumo dice sì

Il via libera al bel progetto è giunto nel corso della visita del Ministro Profumo presso l’ateneo friulano, dove era stato invitato a inaugurare l’anno accademico. Il suo ok al progetto è, come si può ben immaginare, molto importante. Entrando nello specifico, si sta parlando del progetto messo a punto e promosso dal rettore dell’Università di Udine, Cristiana Compagno. Si vuole avanzare sulla strada tanto dell liberalizzazione delle università che su quella della costruzione di reti articolate e interuniversitarie. Anche il rettore dell’università di Trieste, Peroni, si è dimostrato propenso a collaborare con l’ateneo di Udine, approvando a pieni voti la proposta della Compagno e addivenendo al progetto finale di creare una federazione tra questi due atenei per razionalizzare spese e risorse.

Si vuole rendere i due atenei complementari sia dal punto di vista dell’offerta formativa che da quello dell’attività di ricerca, ma anche per quel che concerne le risorse. Si tratta di un’iniziativa importante alla luce dei molti tagli fatti con la scorsa riforma di scuola e università dall’ex ministro Gelmini. Il neo ministro Profumo ha reso noto che in tempo di crisi si devono trovare nuovi modi per gestire i fondi.

Rassegna culturale Astronomia a Lauria di Castiglione di Sicilia

Si è conclusa con successo la terza edizione della rassegna culturale Astronomia, svoltasi presso il Castello di Lauria di Castiglione di Sicilia. Una sala gremita, con circa 150 persone, ha vissuto un viaggio virtuale tra le antiche civiltà del Nuovo Mondo ed i suoni atavici dell’area mediterranea. Il professor Alfio Pinasco Carella, archeoastronomo peruviano e docente di architettura presso l’Università “Ricardo Palma” di Lima, è stato uno dei grandi protagonisti di questa rassegna.
A seguire la presentazione multimediale su “l’Astronomia Maya” del dott. Andrea Orlando ed, infine, i suoni atavici del Maestro Giuseppe Severini con la sua “Musica delle Sfere”.
“Ringrazio sentitamente il Sindaco di Castiglione di Sicilia, Claudio Scavera, e l’Amministrazione Comunale per il loro intervento e per la loro grande disponibilità – ha dichiarato il Direttore de i Castelli.it, Andrea Orlando – e ringrazio di cuore il Presidente di SiciliAntica, sez. di Castiglione di Sicilia, per il suo impegno e la sua dedizione organizzativa, fondamentale per la riuscita degli incontri castiglionesi. Auspico che questo sia davvero l’inizio di una grande ‘stagione culturale’ per il borgo medioevale di Castiglione che trova, nel Castello di Lauria, il suo autorevole emblema”.

Alla fine delle presentazioni dei relatori, nelle sale dai tetti affrescati del pian terreno del maniero, si è svolta una degustazione di vini dell’Etna offerta dal Comune di Castiglione.
“Siamo contenti – conclude il Sindaco di Castiglione di Sicilia, Claudio Scavera – del successo registrato dalla rassegna, in particolare, perchè rappresenta il primo evento organizzato presso il castello di Lauria, dopo la sua riapertura. Inoltre, da poco il Castello è diventato la sede dell’enoteca regionale: in questo scenario suggestivo, è possibile degustare ed anche acquistare i vini prodotti in questo territorio e non solo. E’ anche un contenitore in cui convogliare idee e progetti sia per la valorizzazione della cultura enogastronomica, quanto per la salvaguardia del territorio nel suo complesso”.

Noi insieme a Google a sostegno de L’Aquila

Si è sempre detto che “l’unione fa la forza” ed è proprio questo il concetto base del nuovo progetto che Google ha realizzato in collaborazione con le autorità de L’Aquila per aiutare il passato ed il futuro della città.
Dopo il tragico terremoto che ha colpito il capoluogo abruzzese nel 2009 ecco che il colosso di Mountain View ha deciso di mettere a disposizione le proprie tecnologie per sostenere una causa che ormai da troppo tempo sta cercando uno spiraglio di luce.
Il progetto al via da martedì 14 giugno, s’intitola “Noi L’Aquila” e già dal nome cerca di trasmetterne l’obiettivo principale ovvero quello di unire le forze per preservare la memoria artistica e culturale della città e promuoverne la rinascita.
Ma cosa c’entra Google in questo?
Semplice il progetto si basa su di una piattaforma virtuale powered by Google, realizzata appositamente per la causa, che consentirà a chiunque abbia a disposizione materiale su com’era la città prima del disastro di condividerlo on line per creare una memoria virtuale da tramandare alle generazioni future.

L’Aquila vista dagli occhi di chi ci vive o di chi era di passaggio ma che comunque ha un’esperienza da condividere per mantenere vivo il ricordo di questa magnifica città.
Tuttavia “Noi L’Aquila” non vuole essere solo una fonte di ricordi ma anche un incentivo verso la rinascita, infatti oltre alla possibilità di condividere le proprie esperienze la tecnologia di Google consente di progettare la città del futuro attraverso Google SketchUp e Google Building Maker degli strumenti che permettono di creare modelli virtuali della città in 3D come ispirazione a quella che poi sarà la reale ricostruzione.
Due obiettivi dunque in questo progetto powered by Google, riassumibili in due parole: passato e futuro.
Un passato da non dimenticare e da difendere ad ogni costo, ed un futuro da costruire con l’aiuto di tutti per far tornare L’Aquila al suo antico splendore.

Perché il nome “Noi L’Aquila”?
Perché unire le forze è il solo modo per mantenere viva la memoria storica della città e conservarla per le generazioni che verranno, mostrando loro la città com’era e come sarà in futuro.
Attraverso la piattaforma www.noilaquila.it è possibile esplorarne le strade, scoprirne lati nascosti, consultare video, immagini, testimonianze e condividere le proprie.
Un grande progetto dunque, il cui successo però non dipende esclusivamente dalle autorità aquilane o da Google, bensì dalla cooperazione di tutti.
Proprio per sensibilizzare il pubblico ed aiutarlo nell’utilizzo di questi strumenti, nel centro città è stata installata una struttura temporanea con schermi LCD e postazioni internet utili a cominciare a piantare i semi di questa tanto attesa rinascita.
La piattaforma di “Noi L’Aquila” è solo la prima di una serie che Google metterà a disposizione di tutti paesi che si troveranno ad affrontare disastri naturali come quello che ha colpito L’Aquila.
E tu cosa aspetti a dare il tuo contributo? Non devi essere un esperto del web per aiutare il popolo aquilano, ti basta semplicemente accedere a www.noilaquila.it e condividere in maniera semplice ed intuitiva la tua esperienza dando un aiuto piccolo ma significativo al tuo paese.