Archivio della categoria: Università di Firenze

Psicologia a Firenze: c’è bisogno di sostenere un test di ingresso?

La scuola superiore di scienze dell’educazione San Giovanni Bosco con sede amministrativa a Firenze è affiliata alla facoltà di scienze dell’educazione dell’università pontificia salesiana e offre due corsi di laurea davvero molto interessanti, il corso di laurea in psicologia e il corso di laurea in scienze dell’educazione. Vi ricordiamo che nonostante la sede amministrativa sia a Firenze, le lezioni hanno luogo a Massa.

Seguire il corso di laurea in psicologia firenze o in scienze dell’educazione consente a tutti i giovani che vogliono intraprendere una carriera davvero molto fertile la possibilità di ottenere tutti gli strumenti necessari per riuscire in questo loro intento. Diventano grazie agli studi intrapresi davvero molto consapevoli di quale sia il loro ruolo all’interno della società, di quale sia il compito di uno psicologo e di un educatore, e possono trasformarsi in figure professionali davvero di alto livello, grazie a studi sia teorici che pratici e grazie ad insegnanti davvero professionali e con una lunga esperienza alle spalle. Non diventano meri scienziati della mente umana e dell’educazione, ma persone che sono capaci anche di relazionarsi al meglio con gli altri, di avere empatia, riuscendo così a portare avanti questo genere di mestiere davvero la meglio.

Ma c’è bisogno di sostenere un test di ingresso per poter accedere a questi corsi di laurea? Questa è una domanda che molti giovani alle prese con la scelta della facoltà migliore si pongono, una domanda più che naturale dato che i test di ingresso sono necessari in molte facoltà italiane e dato che mettono davvero molta ansia. I ragazzi alle prese con i test di ingresso spesso infatti sono soliti farsi prendere dalla furia di dare delle risposte, dall’ansia si essere ad una prima esperienza universitaria, dal posto nuovo in cui si sentono confusi, fuori da quel guscio di protezione che la scuola superiore ha donato loro solo fino a qualche giorno prima. Proprio per questo motivo i test di ingresso non sono poi così affidabili e non sempre consentono l’accesso all’università alle persone migliori. Proprio per questo motivo per poter accedere ai corsi di cui vi abbiamo sopra parlato non c’è alcun tipo di test di ingresso, bensì un colloquio motivazionale.

Sostenere un colloquio motivazionale è sicuramente molto più semplice perché non ci sono risposte giuste o risposte sbagliate, perché basta semplicemente essere se stessi e cercare di fare in modo che la propria personalità e la propria voglia di diventare uno psicologo o un educatore possa mostrarsi in tutto il suo splendore. Una volta arrivati al colloquio quindi cercate di mantenere la calma, di mettere da parte la vostra timidezza, facendo finta che davanti a voi ci sia il vostro migliore amico, al quale state confidando i motivi che vi hanno spinto a scegliere proprio quella facoltà. Se sarete voi stessi e se sarete sinceri, vedrete che riuscirete nell’intento. E nel caso in cui il colloquio motivazionale fosse molto simile a quello di un altro candidato? Nel caso in cui la commissione non sapesse proprio chi scegliere? A quel punto a scelta ricadrà sulla domanda di presentazione che è stata effettuata prima. Non attendete oltre quindi! Prima fate la domanda, e meglio è.

Nota del Ministero: precisazione su Università di Firenze

 

Via: www.pubblica.istruzione.it

Comunicato stampa del Ministero della Pubblica Istruzione

Nota del Ministero
Precisazione su Università di Firenze

Roma, 24 luglio 2009
Il Ministero dell’Istruzione, dell’ Università e della Ricerca precisa, in merito alla situazione del bilancio dell’ Università di Firenze, che l’ ateneo ha ottenuto sicuramente dei miglioramenti nella razionalizzazione della spesa e nel mantenere una discreta qualità della ricerca. Lo stato dei conti dell’Università di Firenze è comunque monitorato attentamente dal Miur perché molto vicino alla soglia giudicata come non adeguata. Per questo motivo attualmente l’erogazione del premio alle università più virtuose è sospesa in attesa di un’ulteriore verifica dei conti dell’ateneo.

 

Se ti è piaciuto questo post ti potrebbero  interessare i nostri blog dedicato all’ innovazione e alla Rivoluzione Tecnologica.


Prorogate al 20 agosto le iscrizioni al Corso di formazione gratuito per imparare le pari opportunità

Prorogate al 20 agosto le iscrizioni al Corso di formazione gratuito per imparare le pari opportunità

Sono state prorogate fino al 20 agosto le iscrizioni al corso di formazione multidisciplinare “Donne, politica e istituzioni: percorsi formativi per la promozione della cultura di genere e delle pari opportunità” , organizzato dal Comitato Pari Opportunità (CPO) dell’Università di Firenze.
Il corso – finanziato dall’ateneo e dal Dipartimento Pari Opportunità della Presidenza del Consiglio dei Ministri – è gratuito e mette a disposizione 80 posti (il 40% riservato a studenti e personale tecnico amministrativo dell’ ateneo); per l’accesso è richiesto il diploma di scuola media superiore.

Il referente scientifico dell’iniziativa è Laura Leonardi, docente di Sociologia presso la facoltà fiorentina di Scienze politiche. Le lezioni, in programma tra settembre e novembre, distribuite su 24 incontri fissati il venerdì pomeriggio e il sabato mattina, affronteranno i temi dal punto di vista storico e politico, giuridico e sociale; la parte teorica sarà integrata da una serie di laboratori pratici sulla realizzazione di politiche di pari opportunità. È prevista una valutazione finale e il rilascio di un attestato di partecipazione per coloro che avranno frequentato almeno l’80% delle lezioni; per gli studenti universitari è possibile il riconoscimento di 6 crediti formativi.

Le domande di ammissione devono essere presentate secondo le modalità contenute nel bando pubblicato sul sito del Comitato Pari Opportunità. Per altre informazioni: donne.politica@unifi.it .

Se ti è piaciuto questo articolo ti potrebbero interessare i nostri blog dedicati alla Scuola e all’ Imprenditoria.