Archivio tag: Astronomia

Rassegna culturale Astronomia a Lauria di Castiglione di Sicilia

Si è conclusa con successo la terza edizione della rassegna culturale Astronomia, svoltasi presso il Castello di Lauria di Castiglione di Sicilia. Una sala gremita, con circa 150 persone, ha vissuto un viaggio virtuale tra le antiche civiltà del Nuovo Mondo ed i suoni atavici dell’area mediterranea. Il professor Alfio Pinasco Carella, archeoastronomo peruviano e docente di architettura presso l’Università “Ricardo Palma” di Lima, è stato uno dei grandi protagonisti di questa rassegna.
A seguire la presentazione multimediale su “l’Astronomia Maya” del dott. Andrea Orlando ed, infine, i suoni atavici del Maestro Giuseppe Severini con la sua “Musica delle Sfere”.
“Ringrazio sentitamente il Sindaco di Castiglione di Sicilia, Claudio Scavera, e l’Amministrazione Comunale per il loro intervento e per la loro grande disponibilità – ha dichiarato il Direttore de i Castelli.it, Andrea Orlando – e ringrazio di cuore il Presidente di SiciliAntica, sez. di Castiglione di Sicilia, per il suo impegno e la sua dedizione organizzativa, fondamentale per la riuscita degli incontri castiglionesi. Auspico che questo sia davvero l’inizio di una grande ‘stagione culturale’ per il borgo medioevale di Castiglione che trova, nel Castello di Lauria, il suo autorevole emblema”.

Alla fine delle presentazioni dei relatori, nelle sale dai tetti affrescati del pian terreno del maniero, si è svolta una degustazione di vini dell’Etna offerta dal Comune di Castiglione.
“Siamo contenti – conclude il Sindaco di Castiglione di Sicilia, Claudio Scavera – del successo registrato dalla rassegna, in particolare, perchè rappresenta il primo evento organizzato presso il castello di Lauria, dopo la sua riapertura. Inoltre, da poco il Castello è diventato la sede dell’enoteca regionale: in questo scenario suggestivo, è possibile degustare ed anche acquistare i vini prodotti in questo territorio e non solo. E’ anche un contenitore in cui convogliare idee e progetti sia per la valorizzazione della cultura enogastronomica, quanto per la salvaguardia del territorio nel suo complesso”.