Archivio tag: disturbo bipolare

Le fasi del disturbo bipolare

La tristezza diventa depressione, la felicità diventa eccessiva e incontrollata, provocando un senso di onnipotenza e piena sicurezza di se. Questi i sintomi delle persone che soffrono di disturbo bipolare ( DB ), cerchiamo di affrontare a piccoli passi il problema…

Nelle persone affette da sindrome bipolare i normali sentimenti, che tutti noi proviamo giornalmente, come la felicità, la tristezza, la fatica, risultano amplificati ed eccessivi. La persona affetta da disturbo bipolare presenta due fasi distinte alternate a periodi di normalità: fase depressiva e fase maniacale.

Cerchiamo, con la dovuta cautele e il dovuto rispetto, di affrontare i problemi e i sintomi della prima fase di questo disturbo :

La fase depressiva

La persona affetta da disturbo bipolare che si trova in fase depressiva presenta una profonda tristezza, insonnia o una stanchezza cronica che li porta a dormire molte ore al giorno. In questa fase si prova un profondo senso di vuoto e di inadeguatezza, non si riescono ad esprimere pensieri lucidi e vi è una scarsa capacità di memorizzazione.

La persona che si trova nella fase depressiva del disturbo risulta particolarmente sensibile, può arrivare a pensare di essere affetta da malattie gravi, percependone tutti i sintomi, nei casi più gravi l’individuo bipolare può avere vere e proprie allucinazioni ed essere convinto di parlare con Dio o con entità extra corpore e/o aver scoperto un’imminente attacco alieno ( ovviamente vi sono altri tipi di allucinazioni, ma queste sono state riscontrate in modo più frequente ).

I sintomi depressivi si presentano, di solito, nelle prime ore del mattino per poi ” alleviarsi ” durante il corso della giornata. Spesso la sindrome bipolare è ereditaria e si presenta, generalmente, durante il periodo dell’adolescenza. È bene, nel caso in cui determinati sintomi di bipolarismo si presentino a familiari o amici, prendere seriamente in considerazione la cosa, evitando di sottovalutarne gli effetti ed aiutando, attraverso le cure mediche, la persona affetta da questo disturbo.